/ valli del natisone

Le associazioni fondiarie sono legge in Friuli Venezia Giulia

Sono lieto di condividere il comunicato stampa dell'amministrazione comunale di Stregna e dell'assessorato regionale all'agricoltura e le foreste.

Complimenti a tutti i soci dell'associazione fondiaria Valle dell'Erbezzo presenti e futuri!

--

LR 9/2007, riconosciute e sostenute le associazioni fondiarie. Comunicato.

Stregna, 1 luglio 2017.

Con le recenti modifiche alla LR 9/2007 approvate dal consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia sono riconosciute e sostenute le associazioni fondiarie (ASFO).

Il modello sperimentato prima in Francia, esportato in Piemonte dal prof. Cavallero dell’Università di Torino e replicato per la prima volta in Friuli dal Comune di Stregna, è ora metodo riconosciuto dalla Regione per affrontare il problema della frammentazione fondiaria e della multiproprietà tipica del territorio montano, tutt’ora grandissimo limite per lo sviluppo delle iniziative agricole nelle aree marginali.

Le modifiche approvate alla legge regionale sostengono la costituzione e la gestione delle ASFO, ma anche la predisposizione dei piani di gestione delle superifici agropastorali.

Dall’esperienza del Comune di Stregna, sono inoltre riconosciute valido strumento per affrontare il recupero e la gestione dei terreni incolti ed abbandonati.

Entro 90 giorni dall’entrata in vigore della norma è prevista l’approvazione del regolamento di attuazione e quindi la successiva apertura dei termini di finanziamento.

Per l'assessore regionale alle risorse agricole e forestali Cristiano Shaurli "le associazioni fondiarie sono una possibilità in più che viene riconosciuta ora dalla Regione a chi meritoriamente si occupa della cura del territorio, specie se montano. Il caso pilota dell'associazione fondiaria di Stregna è stato lo stimolo per l'importante intervento normativo regionale".

"Il riconoscimento legislativo è un grosso passo avanti e lo strumento sarà certamente perfettibile" ha dichiarato da parte sua il sindaco di Stregna Luca Postregna, "mi auguro in futuro anche al fine di interventi infrastrutturali funzionali alle finalità agricole. Sono molto soddisfatto del risultato raggiunto, frutto di un’intesta collaborazione tra l'assessore regionale Cristiano Shaurli, la direzione regionale competente, l’amministrazione di Stregna e l’ASFO Valle dell’Erbezzo. Tale risultato darà ancora più forza ai nostri soci al fine di incrementare maggiormente le superfici coinvolte anche al di fuori del territorio di Stregna".