Novità sulla variante 3 al PRGC di Stregna, Valli del Natisone: seconda interrogazione al PE

[caption id="attachment_3497" align="aligncenter" width="630"]una foto recente dell una foto recente dell'area dei prati di Planino resi edificabili dalla variante urbanistica[/caption]

Cari amanti della natura e del verde del comune di Stregna e delle Valli del Natisone,
 ci sono stati alcuni sviluppi alla vicenda della variante urbanistica al piano regolatore di Stregna, che prevede l'edificazione di circa 20 ettari di prati stabili e territorio agricolo.

In seguito alla prima interrogazione al Parlamento Europeo del dicembre 2013 ed ai chiarimenti richiesti dalla commissione ambiente, lo scorso 31 marzo 2014 è stata presentata una seconda interrogazione che approfondisce il problema.

Nonostante questa sia stata approvata lo scorso autunno 2013 dopo un lungo iter di rinvii, l'argomento della tutela dei prati è ancora acceso a Stregna.

Sempre in tema ambientale, oltre che dalle previsioni della variante, purtoppo i prati di Stregna sono minacciati anche dalle intenzioni dell'amministrazione comunale che prevede la costruzione di un area caravan sempre nei pressi dei prati stabili.

Se desiderate approfondire vi suggerisco l'ultimo articolo del settimanale NoviMatajur sull'argomento.

Saluti,
Luca Postregna.

twitter.com/freeplanine
facebook.com/FreePlanine

[caption id="attachment_2622" align="alignleft" width="150"]Logo del Movimento FreePlanine Logo del Movimento FreePlanine[/caption]