La maggioranza di Stregna in tribunale per diffamazione

Sindaco, giunta e maggioranza consigliare di Stregna sono tutti citati a giudizio per diffamazione mezzo stampa, un reato penale.

L'episodio risale ai primi mesi del 2011, ne avevo già parlato su questo blog, e riguarda dei contenuti estremamente inopportuni ed offensivi che il sindaco di Stregna Mauro Veneto e la sua maggioranza avevano distribuito sotto forma di volantino alle famiglie del Comune di Stregna.

[caption id="attachment_3151" align="aligncenter" width="625"]articolo del messaggero veneto del 1 marzo 2013 articolo del messaggero veneto del 1 marzo 2013[/caption]

La vicenda ebbe inizio con un volantino distribuito dal gruppo di minoranza [pdf] in cui erano presenti numerose critiche di carattere politico alla neo eletta amministrazione del sindaco Mauro Veneto, al quale seguì una risposta del gruppo di maggioranza [pdf] con gravissimi attacchi personali nei confronti degli autori del primo scritto.

A mio modo di vedere, l'articolo apparso sul giornale di oggi non coglie la gravità delle affermazioni che i consiglieri di maggiornaza di Stregna hanno distribuito in giro per il comune, tra le quali comparivano anche frasi come:

Infine ci associamo anche noi al saluto del carissimo Maurizio che manca a tutti e che pensiamo avrebbe potuto vivere molto più serenamente gli ultimi anni della sua vita, se le vie di accesso alla sua abitazione non fossero state condizionate dalle necessità personali della Dott. ssa Erika.

La prima cosa che vogliamo dire a Franco e di non stancarsi troppo, altrimenti la nostra posta arriverà sempre più in ritardo (già adesso siamo a livelli inaccettabili). Ed inoltre quando si affatica così tanto, lo faccia per fare ciò che unisce e non ciò che divide la nostra comunità.
Sarebbe interessante capire chi ha scritto le parti più offensive del documento, certo senza togliere responsabilità a chi anche le ha distribuite. Come capre!

Chi più chi meno, conosco personalmente tutti i consiglieri citati in giudizio. Quello che mi lascia più perplesso è che in questi due anni nessuno di loro abbia dimostrato di ricredersi per le affermazioni apparse su quel volantino, anzi dimostrando al contrario un'assoluta compattezza su questo ed altri temi che certo non fanno bene al vivere delle genti del comune di Stregna.