FreePlanine: il testo dell'osservazione della Kmecka zveza e della Coldiretti

È disponibile il testo completo dell'osservazione [pdf] alla variante n.3 al PRGC di Stregna sottoscritte dai rappresentanti della Associazione Agricoltori Kmecka zveza e della Federazione Provinciale Coldiretti.

[caption id="attachment_2952" align="aligncenter" width="300"] simbolo della coldiretti[/caption]

[caption id="attachment_2953" align="aligncenter" width="300"] simbolo della kmecka zveza[/caption]

Il documento firmato da Specogna Giuseppe e Clochiatti Rosanna esprime una forte contrarietà al progetto di variante promossa dal sindaco Mauro Veneto di Stregna e ne chiede lo stralcio ritenendo "così come formulato ed approvato dal Consiglio Comunale carente dal punto di vista tecnico e, in diversi passaggi, palesemente in contrastocon la normativa regionale".

I contenuti dell'osservazione

Si ripropone alcuni punti rilevanti dell'osservazione, in particolare nelle premesse:

  • la Kmecka zveza-Associazione Agricoltori e la federazione Provinciale Coldiretti di Udine contano tra i loro associati la pressochè totalità delle aziende agricole del comune di Stregna e delle Valli del Natisone [...];
  • [...] lo sviluppo del territorio [...] deve conciliare la forte esigenza di tutela del territorio, in particolare nelle aree a maggior valenza naturalistica, contrastando i processi di "consumo del suolo";
  • [...] i prati del comune di Stregna [...] sono considerati superfici caratterizzate da un'elevata biodiversità e da un elevato valore naturalistico;
  • [...] i prati del comune di Stregna [...] costituiscono  un prezioso elemento ambientale, [...] la c**ui salvaguardia viene considerata come un atto imprescindibile**;
  • la zootecnia sostenibile rappresenta ancora oggi una delle attività che meglio si integrano con l'ambiente montano [...].
    quindi viene presentata opposizione sulla base dei seguenti motivi:

  • gli indici di fabbricabilità indicati per l'attività agrituristica contrastano quanto previsto dalla Legge Regionale 25/1996 così come modificata dalla L.R. 25/2007 [...] "massimo pari a 0,05mc/mq e comunque non superiore a 2500 metri cubi". [...] le Norme di Attuazione del Piano Urbanistico Regionale fissa un indice di fabbricabilità fondiaria massimo pari a 0,02mc/mq solo per gli edifici destinati alla residenza in funzione della conduzione del fondo;

  • il lotto minimo unitario pari a 3000 mq risulta essere di dimensioni decisamente limitate [...];
  • nei centri abitati adiacenti le aree in oggetto della variante sono presenti molti edifici [...] che attualmente risultano inutilizzati e/o in vendita [...] sono peraltro presenti zone omogenee di espandibilità b2 delle frazioni già abbondantemente sovrastimate rispetto le necessità;
  • la variante prevede nuovi fienili ma non definisce gli indici di fabbricabilità relativi [...];
  • la volontà dell'amministrazione è in palese contrasto con la deregulation concessa [...] che contribuisce esclusivamente ad un ulteriore consumo di suolo agricolo, contraddicendo quindi il principio iniziale inerente lo sviluppo dell'attività agricola stessa;

Secondo me il sindaco e l'amministrazione di Stregna non si sono ancora accorti che stanno perseverando un enorme cazzata!!!