FreePlanine: commenti sull'incontro organizzato dalla ProLoco Stregna

Giovedì scorso, 12 luglio 2012, la ProLoco Stregna ha organizzato un'incontro pubblico presso l'ex scuola di Tribil Superiore. Si è approfondito il discorso a proposito:

  • della variante n.3 del piano regolatore generale comunale (PRGC) di Stregna;
  • della presentazione di una relazione dal titolo "Pianificazione di interventi coordinati per il ripristino, la valorizzazione e la fruizione del paesaggio del comune di Stregna";
  • della legge regionale n.10/2010 per il recupero dei prati.
    [caption id="attachment_2476" align="aligncenter" width="436"] I prati di Tribil inferiore, foto scattata dal Kalus in direzione Oblizza/M.Nero[/caption]

Gli organizzatori

Ufficilamente l'incontro è stato organizzato dalla ProLoco Stregna. Ho già avuto modo di sottolinerare il fatto che presidente, vice-presidente e segretario di questa associazione sono in relazione di parentela di primo grado con i membri della giunta del comune di Stregna (queste informazioni sono in parte reperibili sul sito internet della proloco stregna nella sezione organigramma all'indirizzo http://www.prolocostregna.it/ ). Preme constatare questo, in quanto il sindaco di Stregna Mauro Veneto ha già indicato con un suo intervento su Radio Onde Furlane (https://vimeo.com/45643411) , come sia stata la ProLoco e non l'amministrazione ad organizzare l'incontro...

Dato il chiaro orientamento politico di centro destra degli invitati a partecipare, c'è da chiedersi se nello statuto di un associazione come la ProLoco Stregna è prevista o meno attività politica, appunto.

Inoltre, questo è stato il primo incontro pubblico, con invito al dibattito, ampiamente pubblicizzato, organizzato dalla ProLoco Stregna.

[caption id="attachment_2474" align="aligncenter" width="346"] organigramma della proloco stregna - http://www.prolocostregna.it/[/caption]

I Relatori

Tra i partecipanti alla riunione erano presenti i consiglieri del PDL Baritussio e Novelli, il direttore del GAL Favi, i sindaci delle Valli del Natisone Sibau e Veneto (coordinatore locale PDL), l'ingegnere Giovanni Crucil ed il consigliere regionale di SEL Pustetto. Nota a margine a proposito della partecipazione di Pustetto, consigliere regionale non ufficialmente invitato all'incontro, che con i favori del sindaco e le incomprensioni della presidente della ProLoco Loredana Vasconi, ha seduto tra le fila dei relatori.

Gli argomenti

In seguito ad un'introduzione alla serata del sindaco di Stregna Mauro Veneto, che ha confermato l'intenzione favorevole della giunta di Stregna per l'adozione della variante, è intervenuto l'ingegnere Giovanni Crucil.

La relazione d'intenti

[caption id="attachment_2473" align="aligncenter" width="545"] Vasco per Bambini nel Parco Planino[/caption]

E' seguita quindi un'ampia relazione generale, approvata dalla giunta di Stregna, nel quale emerge chiaramente l'intenzione nell'amministrazione di Stregna di "...programmare una serie di interventi sul paesaggio del territorio comunale...". Dalla premessa della relazione si evince che "... l'obiettivo dell'amministrazione comunale è quello di individuare, e definire nelle loro linee di massima, una serie di interventi, ..."

La relazione non è entrata per nulla nel dettaglio, ma per fortuna alcuni componenti del numeroso pubblico (tra i quali il sottoscritto), erano già al corrente dei contenuti che quindi sono stati introdotti.

Tra gli intenti più significativi, e' stato approfondito il progetto del "Parco Planino" che, secondo le intenzioni dell'amministrazione comunale prevederebbe:

  1. parcheggio (20 automobili e 2 autobus);
  2. alcune piazzolle per il campeggio con tenda;
  3. attrezzature sportive (campetto polivalente: basket, tennis, calcetto, un paio di campi da pallavolo in fondo naturale;
  4. area caravan stanziali (10 lotti) con assegnato terreno da adibire a coltivazioni;
  5. percorso ginnico;
  6. area giochi bambini;
  7. area giochi d'acqua (vasca per bambini con sedute ed ombrelloni);
    Parte del materiale della relazione dell'ing. Crucil sono reperibili agli indirizzi:

  8. http://dl.dropbox.com/u/8635572/freeplanine/crucil/Relazione.pdf

  9. http://dl.dropbox.com/u/8635572/freeplanine/crucil/Disegni.pdf
    [caption id="attachment_2472" align="aligncenter" width="545"] area caravan stanziali del Parco Planino[/caption]

Nella stessa area è prevista anche la costruzione di un nuovo edificio per fini agrituristici. Il piano regolatore prevede fino a 450 mq edificabili, altezza al colmo di 10 metri, 1 posto macchina ogni 2 persone di capienza dell'agriturismo (equivale a un parcheggio di circa 350 mq per 50 persone)

Tutto questo dovrebbe essere sviluppato nelle aree adiacenti al più caratteristico prato stabile del comune di Stregna (Planino), e forse di tutte le Valli del Natisone.

Nella relazione sono stati accennati anche altri tipi d'intervento particolarmente indirizzati allo sviluppo turistico dell'area (vasta). Il costo sostenuto dall'amministrazione di Stregna per il progetto è di 14000€ ([delibera di giunta a stregna del 19 giugno 2012](http://dl.dropbox.com/u/8635572/freeplanine/DG42.PDF)).

L'intervento di Baritussio a proposito della legge regionale n. 10/2010

Il consigliere regionale del PDL Franco Baritussio ha presentato la legge regionale del friuli venezia giulia n. 10/2010 dal titolo: "Interventi di promozione per la cura e conservazione finalizzata al risanamento e al recupero dei terreni incolti e/o abbandonati nei territori montani", uno strumento che, se opportunamente finanziato, potrebbe facilitare il recupero di molte aree agricole del comune di Stregna e delle Valli del Natisone.

Gli interventi di Pustetto e Novelli

Sono quindi intervenuti i consiglieri regionali del Friuli Venezia Giulia Stefano Pustetto e Roberto Novelli che hanno sottolineato la necessità di mantenere i servizi sul territorio, oltre al fatto di rispettare le posizioni della popolazione quando si tratta di dover prendere decisioni sostanziali che potrebbero delineare lo sviluppo dell'area.

Il dibattito

E' seguito un ambio dibattito ricco d'interventi. Molti sono stati apprezzati dal numeroso pubblico presente in sala, e molti altri no.  Un ottimo riassunto è disponibile all'indirizzo http://disegnoamano.blogspot.it/2012/07/prati-del-planino-ma-non-solo.html

Commenti

Anche in questa riunione è emersa la chiara contrarietà della popolazione all'adozione di scelte amministrative che comprometterebbero i prati stabili più caratteristici del comune di Stregna e delle Valli del Natisone.

Non si capisce come l'amministrazione comunale (o la sua ProLoco Stregna) abbiano deciso di presentare un progetto di fruizione del paesaggio, quanto la popolazione di Stregna si era già manifestata indiscutibilmente contro l'adozione della variante n.3 al PRGC:

LP