Le candidature per le comunali a #Stregna #elezioni2014

Mercoledì 16 aprile è stato sorteggiato l’ordine di pubblicazione, sui manifesti elettorali e sulle schede, delle candidature ammesse alle cariche di sindaco e consigliere comunale per il comune di Stregna. Lo stesso elenco è disponibile anche sul sito della regione all’indirizzo: http://elezioni.regione.fvg.it/000401_Com/Candidature/000361.html.

Di seguito ripropongo i contrassegni e le due liste di candidati consiglieri che sostengono la candidatura di Luca Postregna alla carica di sindaco:


STREGNA MIGLIORE

contrassegno della lista "Stregna Migliore"

contrassegno della lista “Stregna Migliore”

    1. MARCO CERNETIG, TORINO 23/12/1964
    2. AMERIGO DORBOLO’ UDINE 18/07/1975
    3. GIANNA DRECOGNA, STREGNA (UD) 22/12/1950
    4. FABRIZIO GARIUP, CIVIDALE DEL FRIULI (UD) 06/02/1987
    5. FRANCO SIMONCIG, AISEAU (B) 28/04/1960
    6. AMEDEO VUCH, STREGNA (UD) 30/12/1958
    7. ALDINA detta ALDA VUERICH, MALBORGHETTO VALBRUNA (UD) 08/11/1945
    8. LOREDANA ZORZIT, TEOR (UD) 17/03/1962
    9. RENATO MARCON, CASARSA DELLA DELIZIA (PN) 26/03/1954
    10. ANNA BRAIDA, UDINE 29/07/1977

 

INSIEME PER STREGNA

contrassegno della lista "Insieme per Stregna"

contrassegno della lista “Insieme per Stregna”

    1. PATRIZIA CIJAN, LOSANNA (CH) 08/03/1959
    2. DAVIDE CLODIG, CIVIDALE DEL FRIULI (UD) 09/04/1974
    3. CATERINA DUGARO, UDINE 24/11/1973
    4. CLAUDIO DURIAVIG, STREGNA (UD) 01/03/1951
    5. CLAUDIO GARBAZ, CIVIDALE DEL FRIULI (UD) 24/04/1963
    6. ADRIANO GARIUP, STREGNA (UD) 13/07/1949
    7. DANILA QUALIZZA, CIVIDALE DEL FRIULI (UD) 28/04/1963
    8. FRANCO QUALIZZA, STREGNA (UD) 12/07/1957

 

About these ads

Così dicono…

Kolovrat e M.Nero, foto di Carlo Picotti

Kolovrat e M.Nero, foto di Carlo Picotti

Valli, ecco i candidati a sindaco - Kandidati za šindika v Benečiji (Dom):

“Giochi fatti, invece, a Stregna: per il centrodestra correrà ancora l’attuale sindaco Mauro Veneto, mentre il centrosinistra ha scelto come sfidante il leader del movimento “Free Planine” Luca Postregna.”

San Pietro, Pulfero e Stregna, tutto (quasi) pronto per le comunali (NoviMatajur):

Giochi fatti anche a Stregna. Il sindaco Mauro Veneto correrà per un secondo mandato e – dice – la lista di candidati è ormai pronta. “Squadra e programma – dice Veneto – saranno nel segno della continuità con quanto di buono è stato fatto per il nostro comune in questi ultimi cinque anni”.
L’attuale opposizione invece ha scelto il cambiamento e propone per la carica di sindaco il giovane Luca Postregna (classe 1984), già portavoce del movimento FreePlanine per la difesa dell’integrità dei prati stabili del comune contro la discussa variante urbanistica voluta dalla maggioranza uscente, che starebbe organizzando un gruppo tutto nuovo.

 

Sindaco e maggioranza di Stregna assolti dall’accusa di diffamazione

Il quotidiano Messaggero Veneto di oggi riporta la notizia che il sindaco di Stregna Mauro Veneto e la maggioranza consigliare sono stati assolti dall’accusa di diffamazione mezzo stampa mossa da una cittadina di Stregna per dei fatti accaduti nel 2011.

articolo del Messaggero Veneto del febbraio 2014

articolo del Messaggero Veneto del febbraio 2014

La vicenda riguarda la pubblicazione e distribuzione di alcuni volantini legati ai gruppi consigliari. Già all’epoca ne avevo scritto in un articolo.

Non nascondo essere dispiaciuto per questa conclusione, anche se questo sentimento è sicuramente influenzato dall’opinione personale che ho dell’amministrazione del sindaco Mauro Veneto e della politica intollerante che ha caratterizzato la sua legislatura.

Comunque, tornando all’analisi dei testi, l’articolo redatto dalla querelante Erika Balus [pagina 6] accusava l’amministrazione di avere scarsa cura del verde e degli edifici pubblici, dei tombini, delle strade innevate, ecc. Nella risposta del Sindaco Veneto [pagina 4] sono presenti quelle che io reputo tutt’ora gravi offese nei confronti della Balus  e della sua famiglia (come se facessero parte di un’associazione malavitosa??!), compreso un gravissimo riferimento al fatto che la Balus avrebbe peggiorato le condizioni di vita di una persona ormai scomparsa.

Sembra che il Sindaco Veneto abbia scritto tutto il giornalino da solo in una notte preso dall’ira. Mah…tutto da solo da solo??? Poverino, dev’essere stato in pedi tutta la notte!

La sentenza sembra comunque riconoscere inadeguati i contenuti di entrambi gli articoli, anche se non capisco cosa ci sia di diffamatorio nelle parole della Balus diversamente dalla risposta di Veneto. Non pensate sia così? Rileggete i link sopra.

Ciò che mi dà un sacco di fastidio è che tutt’ora nessuno dei suoi consiglieri di maggioranza abbia dimostrato di aver preso le distanze dalle parole inopportune del sindaco, anzi.

Insomma, sindaco assolto perchè provocato, ma la sua diffamazione è ponderata alla provocazione iniziale? Io dico di no.

LP

[Video] – Il Friuli e le Valli del Natisone su Linea Verde del 23 febbraio 2014

La trasmissione di Rai 1 Linea Verde ha dedicato una puntata al Friuli Venezia Giulia, ampio spazio è stato dato anche alle Valli del Natisone: si è parlato di Cividale del Friuli, di Topolò e di Taipana, dei dolci come gubana e degli strucchi bolliti (i miei preferiti!), dei resti della prima guerra mondiale e di Caporetto.

Dopo i servizi andati in onda sulla Rai nei mesi scorsi per le trasmissioni Si Viaggiare e Sereno Variabile, le Valli del Natisone si confermano meta di interesse per le televisioni nazionali!

Di seguito il video integrale della puntata. E complimenti per la colonna sonora!

ps: visto che è carnevale un po’ di sarcasmo non fa male, ci si aspetta l’inalberamento di certi amministratori locali che sembrano anche questa volta non essere stati coinvolti nel palinsesto, e forse ci si dovrebbe chiedere il motivo!

FreePlanine: la variante di Stregna in Parlamento Europeo

bandiera europea

bandiera europea

Nel mese di dicembre 2013 l’eurodeputato Oreste Rossi, membro della Commissione ENVI (per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare) ha presentato un’interrogazione a risposta scritta (E-014296/2013) al Parlamento europeo. Sono stati richiesti chiarimenti in merito alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica alla quale la variante urbanistica di Stregna non è stata assoggettata prima della sua approvazione in consiglio comunale, avvenuta lo scorso settembre 2013.

Lo stesso tema è stato affrontato anche da un’osservazione presentata al Comune di Stregna dal Movimento FreePlanine.

L’interrogazione dovrebbe essere evasa entro un paio di mesi dalla presentazione.

Ringrazio fin da ora l’onorevole Oreste Rossi ed il suo staff per il sostegno alla tutela dei prati stabili di Stregna. Il testo dell’interrogazione:

Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-014296/2013

alla Commissione

Articolo 117 del regolamento

Oreste Rossi (PPE)

Oggetto: Irregolarità nella procedura di Valutazione Ambientale Strategica in Friuli-Venezia Giulia

A Stregna, un comune italiano della provincia di Udine in Friuli-Venezia Giulia, nel 2012 l’amministrazione comunale ha avviato l’iter per una variante al Piano Regolatore Generale Comunale. Il documento, da poco approvato, prevede di rendere edificabile una vasta porzione di territorio agricolo inizialmente inedificabile, comprese ampie superfici a prato stabile e boschive. Fin da subito sono state presentate numerose osservazioni di contrarietà alla variante urbanistica, anche da alcune associazioni del territorio, compresa la maggiore rappresentanza provinciale degli agricoltori. Tra i dubbi sollevati, si segnala che la variante sostanziale non è supportata da una corretta e completa procedura di Valutazione Ambientale Strategica, così come prevedono la direttiva 2001/42/CE e il decreto legislativo n° 152/2006 di recepimento, in particolare:

– non contiene una valutazione corretta e oggettiva degli impatti ascrivibili alle azioni della variante;

– non riconosce il valore e la vulnerabilità degli ambiti assoggettati alla variante, interessati dalla presenza di speciali caratteristiche paesaggistiche e ambientali (habitat di interesse comunitario da salvaguardare ai sensi della direttiva comunitaria habitat 92/43/CEE);

– è priva di valutazioni attendibili in ordine ai criteri fondamentali fissati dall’allegato II della direttiva comunitaria e dall’allegato 1 alla parte seconda del decreto legislativo n° 152/2006 di recepimento;

– è priva degli atti di competenza dell’autorità competente e non prevede alcuna richiesta di pareri dei soggetti competenti in materia ambientale;

– non è stata preventivamente messa a disposizione del pubblico interessato affinché possa esprimersi.

Nonostante ciò, pur recependo le riserve regionali e riducendo l’edificabilità a circa 20 ettari di territorio agricolo, la variante urbanistica è stata approvata e confermata dalla giunta regionale.

In considerazione di quanto sopra indicato, può la Commissione far sapere se nel caso in esame:

1. ritiene che la direttiva 2001/42/CE sia stata correttamente considerata e applicata nella procedura di variante sostanziale;

2. se il mancato recepimento della direttiva 2001/42/CE possa invalidare l’atto di approvazione della variante?

FreePlanine: un commento sull’approvazione della Variante di Stregna

Prati di Planino, primavera 2013

Prati di Planino, primavera 2013

La variante 3 al PRGC di Stregna è stata approvata dalla Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia, manca solo l’imminente pubblicazione sul BUR per renderla definitiva.

Dopo quasi 18 mesi di rinvii, la raccolta di 1500 firme e la costante attenzione dedicata  hanno permesso al Movimento FreePlanine di ottenere qualche risultato.

La proposta inizialmente adottata, portata insistentemente per 3 volte in consiglio comunale dal sindaco Mauro Veneto, è stata drasticamente limitata. Di seguito alcune modifiche apportate:

  • la riduzione da circa 190 a 20 ettari della superficie edificabile;
  • la riduzione da 4500 a 2500 metri cubi il volume massimo consentito;
  • il rinserimento della “svista” della norma anti-cave e discariche. Continua a leggere

FreePlanine: concluso l’iter della Variante 3, la regione approva

Prati di Planino, Dicembre 2013

Prati di Planino, Dicembre 2013

La giunta regionale ha approvato il superamento delle riserve alla Variante 3 del PRGC di Stregna.

La giunta regionale ha introdotto dei cambiamenti al testo approvato dal consiglio comunale di Stregna, che ne modificano in maniera poco significativa i contenuti.

La delibera di giunta regionale è disponibile all’indirizzo http://www.regione.fvg.it/asp/delibere/layout2008_2.asp?pag=1&num=2298&tx_dataDel=06.12.2013&key=&uf=&btnCerca=vai